SERVIZI

PERCHE' UN SORRISO BELLO E SANO
E' UN BENE PREZIOSO!

  • Sono entrambe discipline strettamente legate alla conservazione del dente.

    La "Conservativa" inizia con la cura della carie dentale ed attraverso la realizzazione di otturazioni, restauri estetici, ricostruzioni coronali ed intarsi in ceramica, si prefigge di restituire al dente la sua integrita' funzionale ed estetica.

    L'utilizzo entusiasmante delle gia' citate ceramiche integrali ci da', infine, la possibilita' di ristabilire estetica ed armonia ai profili dentali frontali con l'uso delle faccette in vetroceramica.

    La "Endodonzia" inizia generalmente con la devitalizzazione del dente allorquando le strutture pulpari e nervose sono compromesse in conseguenza di carie, traumi, fratture o comunque insulti ed infezioni di varia natura. Infine attraverso le cosiddette "Cure canalari" vengono otturati ermeticamente i canali radicolari, sedi appunto dei nervi dei denti. I trattamenti e ritrattamenti canalari sono, peraltro, un importante ed efficiente presidio per la cura dei granulomi apicali.

  • Una riabilitazione orale completa spesso non puo' evitare di prendere in considerazione anche la chirurgia della bocca. Ci sono situazioni, in cui soltanto con l'uso di una buona chirurgia orale si puo' raggiungere la completa risoluzione del problema.

    Si tratta, comunque, di interventi relativamente semplici ed indolori che guariscono nell'arco di pochi giorni. Ma in questo modo si possono eliminare granulomi persistenti anche dopo i trattamenti endodontici, asportare cisti radicolari, estrarre ottavi e radici incluse, ricostruire selle ossee atrofiche o rialzare strutture mascellari tali da poter permettere l'inserimento di impianti. E comunque, ogni qual volta si renda necessario l'accesso a strutture piu' profonde e sedi di patologie.

  • Per farci capire da tutti si parla di "Piorrea" e fa tanta paura. Non è vero? Nella nostra mente si affaccia subito l'immagine dei denti che cominciano a dondolare e poi cadono. Ed in effetti, se non diagnosticata in tempo e lasciata a se stessa, la Piorrea, da noi meglio definita come "Malattia Parodontale", conduce veramente alla perdita dei denti.

    La Parodontologia si occupa, appunto, di tutto quello che riguarda la diagnosi, la prevenzione e la terapia della Malattia Parodontale. A questo proposito, mi preme ricordare il ruolo nevralgico svolto dalla "Igienista Dentale" in questo percorso. Essendo, questa importante figura professionale, spesso la prima a conoscere il paziente, è lei che informera' il Medico dell'eventuale presenza di problemi gengivali ed è con lei che il paziente instaurera' quel dialogo, fatto di motivazione e consapevolezza, piattaforma indispensabile per tutta la terapia della Malattia Parodontale.
    La Malattia Parodontale è molto subdola ed insidiosa e quando il paziente se ne accorge spesso è gia' tardi. Inizialmente interessa la gengiva superficiale, ma in seguito attacca l'apparato di sostegno del dente e l'osso circostante. Il sanguinamento delle gengive, quando ci laviamo i denti, è il primo e significativo campanello d'allarme. A seconda del grado di evoluzione, pertanto, la Parodontologia si avvale di una terapia chirurgica e non chirurgica. Con la Chirugia Parodontale, inoltre, si affrontano anche gli aspetti estetici delle gengive, correggendo recessioni gengivali di vario grado, attuando innesti di connettivo e, attraverso la Rigenerazione Guidata dei tessuti, intervenendo nella riparazione dei difetti ossei.

  • L'evoluzione tecnologica, per quanto riguarda struttura, forma e dimensione degli impianti, nonche' le già menzionate tecniche di rialzo delle strutture ossee, oggi ci permettono di usare sempre piu' spesso la protesi fissa su impianti.

    Ed anche quando, per vari motivi, si scelgono le protesi mobili, queste possono essere stabilizzate con i "Miniimpianti", una variante implantare molto semplice che si effettua senza incisione chirurgica, in una unica seduta.

    Il carico è immediato e potendo riutilizzare anche la vecchia protesi i costi sono molto limitati.

  • Anche se noi non siamo cultori dei denti dritti "a tutti i costi", poniamo particolare attenzione alle malocclusioni sino dall'età prescolare. A volte, sfruttando il potenziale di crescita del bambino, con poco possiamo risolvere importanti squilibri scheletrici e dentali.

    Oggi i bambini sono molto piu' informati e sensibili ai trattamenti ortodontici, al punto che spesso sono loro stessi a decidere di fare la cura scegliendo addirittura attacchi ed archi di vari colori.

    Ma l'ortodonzia è un valido strumento di riallineamento dentale anche negli adulti, specie in vista di riabilitazioni protesiche ed implantari.

    Con la tecnica "INVISALIGN", infine, si possono attuare trattamenti ortodontici completamente invisibili.

  • Dedicarsi alla cura dei bambini, oltre alla grande ricchezza di emozioni che possiamo riceverne, è senza dubbio il piu' grande investimento in termini di salute ed economici, che ci troviamo a realizzare.

    Ricordiamoci che i denti "Decidui", quelli di latte, accompagnano il bambino fino all'eta' di 10 11 anni e pertanto vanno trattati come i denti definitivi.

    Una nota a parte va fatta per il primo molare permanente, ovvero il "sesto". Questo elemento è il primo dente "Diatorico", cioè nasce una volta sola, come tutti gli altri molari. Ma siccome erompe quasi asintomaticamente, fra i cinque e i sei anni di eta', spesso viene considerato dai genitori, ma non solo, come un dente di latte. La conseguenza è che frequentemente capita di assistere a profonde distruzioni coronali a carico di questo dente, solo per il fatto appunto che, essendo stato erroneamente scambiato per un dente di latte, qualcuno ha detto che "non valeva la pena di curarlo".

    Perdere, in giovane età, il primo molare permanente comporta una delle piu' gravi mutilazioni che puo' subire la bocca, in quanto e' su questo dente che si basa la piattaforma di tutto l'equilibrio delle due arcate dentarie.

  • Il ruolo dell'Igienista dentale, oggi piu' che mai, è assolutamente irrinunciabile all'interno dello studio dentistico.

    Spesso è la prima figura che incontra il paziente e durante questo appuntamento si creeranno preziosi momenti di comunicazione e motivazione, attraverso i quali il paziente stesso aquistera' fiducia e consapevolezza con l'intero team dentistico. Naturalmente l'Igienista dentale rimane in continuo contatto con il Medico, il quale rivalutera' il paziente in successive sedute, confortato dai dati clinici gia' segnalati dalla sua Igienista.

    L'igiene orale è una pratica importante negli adulti quanto nei bambini! Imparare fin da piccoli a tenere una bocca pulita e sana, oltre ad essere un'ottima abitudine quotidiana, è il miglior metodo affinchè questi piccoli pazienti allontanino per sempre la paura del dentista.

    Alla fine della vostra seduta, l'Igienista provvederà ad organizzare un programma personalizzato di richiami, basandosi sull'esigenze di ciascun paziente.
    Generalmente è consigliabile effettuare una seduta di igiene orale almeno ogni 6-12 mesi, ma vi sono casi in cui la presenza di problemi parodontali (quali gengiviti, o una vera e propria malattia parodontale) richieda la necessita' di sedute piu' ravvicinate, durante le quali, potranno essere effettuati trattamenti parodontali “non chirurgici”, oggi sempre piu' frequenti grazie appunto al ruolo svolto dall'Igienista Dentale.

  • “Oggigiorno la riabilitazione orale in tutti i suoi aspetti, perchè sia tale, non può limitarsi al solo trattamento della bocca, ma tende a considerare anche i tessuti peri orali ed il viso, in una più ampia visione della armonia del volto e del sorriso”.

    Lo studio si avvale di un nuovo reparto esclusivamente dedicato alla Medicina Estetica dove si eseguono prestazioni specialistiche come:

    • Biorivitalizzazione con microiniezioni di acido jaluronico.
    • Filler riempitivi per rughe del volto, labbra, zigomi, mento.
    • Rivitalizzazione cutanea con impianto di “fili” riassorbibili ( 6 mesi).
    • Impianto di fili riassorbibili con effetto tensivo.
    • Mini Lifting non chirurgici con “fili” non riassorbibili ( definitivi).
    • Dermoabrasione per correzione di macchie del volto e residui cicatriziali di acne.
    • Diatermocoagulazione di verruche volgari, verruche seborroiche, cheratosi, fibromi penduli.


    Al fine di ricevere le più ampie delucidazioni, si eseguono consulti gratuiti con personale medico specializzato.

    Studio medicina estetica


Contattaci per un consulto, saremo lieti di fornirti un nostro parere sulla migliore soluzione al tuo problema.

0572.74103